Musei.it - Marche - Macerata

 
Museo Palazzo Ricci
 


Museo Palazzo Ricci di Macerata
 
Il Palazzo venne realizzato nel Cinquecento e l'aspetto attuale deriva da un restauro settecentesco. L'edificio nel Seicento fu di proprietà del cardinale Gregorio Petrocchini, il quale lo lasciò alla nipote in occasione delle nozze con un esponente della famiglia Ricci. La struttura è composta dalle grotte, in cui si trovano resti di precedenti edifici, il piano terra, il piano nobile, il piano della residenza vera e propria, un piano per la servitù e la cappella, tutti collegati dal grande scalone. Durante la Seconda Guerra Mondiale il Palazzo venne spartito in diversi ambienti per accogliere gli sfollati. Negli anni Settanta del Novecento l'edificio divenne di proprietà della Cassa di Risparmio, che si occupò dei restauri, del riarredo in stile settecentesco e di destinarlo a sede della propria raccolta d'arte. La collezione è composta da circa trecento pezzi che illustrano l'arte italiana del Novecento ed ebbe inizio con l'acquisizione, nel 1975, del Treno in corsa, opera futurista di Ivo Pannaggi. La raccolta si ampliò nel tempo arrivando a comprendere diversi artisti italiani che entrarono in contatto con l'arte delle Marche. Si trovano, tra le altre opere, Ritratto di donna di Boccioni, le Muse inquietanti di De Chirico, La piovra di Gino Bonichi detto Scipione, dipinti di Mafai, del gruppo Corrente, di Lucio Fontana, di Guttuso e Burri. Per quanto riguarda la sezione delle sculture, sono esposti l'Ecce Puer di Medardo Rosso, la Grande danzatrice di Francesco Messina e il Torso di giovinetto di Arturo Martini.

Opinioni sul Museo
 
Nessuna opinione disponibile per questo museo!

Lascia la tua opinione --»
 


 
Ricerca in Musei.it
 



 
Altri Musei a Macerata
 

 
Musei nelle citta' limitrofe
 

 
Visita anche:
 
 »  Monumenti Macerata
 »  Palazzi Macerata
 »  Abbazie Macerata
 »  Eventi Macerata
 »  Hotel Macerata

Modifica scheda museo - Contatta Musei.it

Copyright © 2005/16 by Web Agency Midweb. Tutti i diritti riservati